Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 859
SCICLI - 16/04/2008
Cronache - Scicli - Su decisione del gup del tribunale di Modica

Remissione in libertà per i sei
nonnini viziosi di Scicli

Sono accusati di aver violentato una giovane psicolabile Foto Corrierediragusa.it

Sono tornati liberi i sei nonni di Scicli accusati di violenza sessuale aggravata, lesioni, sequestro di persona e minacce aggravate con uso di coltello in danno di una psicolabile. Lo ha deciso il gup Michele Palazzolo che, in accoglimento delle richieste avanzate dalla difesa, ha revocato i domiciliari al 61enne fioraio sciclitano Guglielmo Pallavicino, il più giovane del gruppo e che si era professato innocente.

E’ tornato libero anche Giovanni Trovato, 83 anni che, dichiaratosi estraneo ai fatti, era di nuovo finito in manette qualche settimana fa per evasione dai domiciliari. Remissione in libertà anche per gli altri quattro nonni che, invece, si erano avvalsi della facoltà di non rispondere. Si tratta di Giovanni Borsa e Vincenzo Mirabella, entrambi di 76 anni; Antonino Magro, di 75 e Antonino Fidone, 79 anni.

Quattro di loro sono accusati di violenza sessuale di gruppo per aver approfittato contemporaneamente della ragazza. Intanto altri due anziani sono stati indagati per la squallida vicenda in danno della giovane in inferiorità psichica. Proprio sulla presunta vittima il magistrato ha disposto l’effettuazione di una perizia volta a stabilire se fosse o meno in grado di intendere e di volere quando subì gli abusi. Il professionista consegnerà il lavoro entro tre mesi. La prossima udienza è stata quindi fissata per il 10 luglio.

(Nella foto la stanza dove si sarebbero consumati i presunti abusi sulla vittima)