Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:06 - Lettori online 1100
SCICLI - 23/01/2013
Cronache - Interrogatorio per il caposettore e l’addetto all’ufficio manutenzione ed ecologia

Sequestro villaggi: i 2 funzionari "muti"

Per entrambi le ipotesi di reato prospettabili sono quelle di omissioni di atti d’ufficio collegate allo smaltimenti abusivo di reflui provenienti dalle fosse settiche dei due villaggi turistici

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere i due funzionari del settore manutenzioni ed ecologia del comune di Scicli. B.A.C e V.S., rispettivamente caposettore e addetto all’ufficio manutenzione ed ecologia. Entrambi sono indagati nella vicenda degli scarichi abusivi di reflui fognari che ha portato la scorsa settimana al sequestro dei villaggi turistici di «Baia Samuele» e «Marsa Siclà» a Sampieri.

I due indagati, difesi dagli avvocati Rinaldo Occhipinti e Luigi Piccione, hanno fatto scena muta ieri mattina in procura. Per entrambi le ipotesi di reato prospettabili sono quelle di omissioni di atti d’ufficio collegate allo smaltimenti abusivo di reflui provenienti dalle fosse settiche dei due villaggi turistici.

Alle due società che gestiscono «Baia Samuele» e «Marsa Siclà» sarebbero stati forniti dai due funzionari parere favorevole allo scarico dei reflui fognari nella condotta comunale di Scicli, non effettuando i preventivi controlli per evidenziare le carenze strutturali. Intanto gli avvocati delle due società hanno avanzato richiesta di dissequestro delle strutture ricettive al tribunale del riesame di Ragusa.