Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:27 - Lettori online 840
SCICLI - 09/01/2013
Cronache - L’immobile era libero da circa 8 anni e la coppia vittoriese con 2 figli ne ha preso possesso

VIDEO - Sequestro alloggio Iacp a Scicli

L’anziana assegnataria è ricoverata da parecchio tempo in una casa di cura Foto Corrierediragusa.it

Sequestro preventivo di un alloggio di proprietà dello Iacp. E’ il primo caso in provincia e si è verificato a Scicli in via Pico della Mirandola. Qui i Carabinieri hanno proceduto al sequestro e denunciato i due conviventi responsabili dell´occupazione abusiva per concorso in invasione di edifici e violazione di domicilio aggravata.



La coppia vittoriese ha due figli di 3 e 4 anni e non avendo trovato una casa hanno occupato lo stabile. L’appartamento risultava formalmente assegnato ad una anziana signora di Scicli, ma è stato occupato illecitamente dalla coppia vittoriese che, approfittando dell’allontanamento della sua legittima assegnataria, ricoverata in una casa di riposo da qualche anno, dopo averne forzato la serratura di ingresso, si erano introdotti all’interno, occupandolo di fatto. Gli occupanti inoltre hanno avviato una serie di lavori di ristrutturazione.

La donna sfrattata, 26 anni, R.C. le iniziali, disoccupata, si è giustificata asserendo che è da anni che attende un alloggio dallo Iacp, ma di non averlo potuto ottenere perché le graduatorie risultano bloccate dal 2001. La donna sostiene di non aver aggredito o minacciato nessuno assieme al convivente, che vive facendo il muratore, e che la casa occupata abusivamente risultava chiusa da circa 8 anni. Solidarietà è stata espressa dai residenti del quartiere Jungi alla famiglia sfrattata, che al momento si è sistemata in casa della suocera.


Fateli neri anche alla marza
10/01/2013 | 13.55.26
Tifazzu niuru

Adesso tocca dare una controllatina da santa maria del focallo alla marza che anche li non scherzano, spiaggette e calette private con scala in cemento sulla scogliera e scivolo per alare la marca.
A unni siemu a Miami?