Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1407
SCICLI - 26/04/2012
Cronache - L’episodio si verificò a Scicli il 19 settembre 2009

Omicidio Rizzotto: Cassazione conferma le condanne

Si tratta di Pino Ruggeri, Concetto Valentino Nigro, Carmelo Nigro e Luca Timperanza, Foto Corrierediragusa.it

La Cassazione ha confermato le condanne per i responsabili dell’omicidio di Daniele Rizzotto, avvenuto a Scicli il 19 settembre 1999. Sono state infatti confermate in via definitiva, rigettando i relativi ricorsi, le sentenze a carico di Giuseppe Ruggeri (foto), condannato all’ergastolo, Concetto Valentino Nigro, condannato a 26 anni di reclusione, Carmelo Nigro, condannato a 18 anni, e Luca Timperanza, condannato a 26 anni, tutti sciclitani.

Il primo è stato riconosciuto mandante e gli altri tre esecutori dell’omicidio del giovane sciclitano. I giudici hanno deciso, tuttavia l’ annullamento con rinvio limitatamente ad alcuni reati minori contestati, il che non comporterà se non lievi modifiche, eventualmente, sulle pene finali.

I carabinieri arrestarono a Scicli, Concetto Valentino Nigro e Luca Timperanza, mentre Carmelo Nigro fu arrestato a Vicenza. Ruggieri era già detenuto su provvedimento del Gip di Civitavecchia da ottobre, quando fu arrestato insieme al fratello Pietro che è collaboratore di giustizia. Il 14 dicembre 2010 il Tribunale del Riesame di Catania aveva deliberato di rigettare le richieste della difesa per riformare la detenzione in carcere.