Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 745
SCICLI - 23/02/2012
Cronache - L’assenteismo scolastico, incredibile a dirsi, la fa da padrone in provincia

Non mandavano apposta i figli a scuola: denunciati 11 genitori a Scicli

Si tratta di genitori esercitanti la patria potestà che, senza valido motivo (malattia o trasferimento in altra zona), hanno eluso l’obbligo di mandare a scuola i figli Foto Corrierediragusa.it

Dopo Vittoria, anche Scicli. L’assenteismo scolastico, incredibile a dirsi, la fa da padrone in provincia, stando almeno a quanto accertato dai carabinieri. E così dopo il caso delle denunce scattate a Vittoria a carico di genitori che non mandavano a scuola i loro figli piccoli, la medesima situazione si è registrata anche a Scicli, dove i carabinieri hanno denunciato undici genitori che favorivano la dispersione scolastica in un istituto di istruzione superiore. Le denunce in stato di libertà sono scattate a carico degli 11 genitori sciclitani per inosservanza dell´obbligo dell´istruzione elementare nei confronti dei propri figli minori.

Si tratta di genitori esercitanti la patria potestà che, senza valido motivo (malattia o trasferimento in altra zona), hanno eluso l’obbligo di mandare a scuola i figli. Stando a quanto accertato dai militari, quindi, la responsabilità di quanto avvenuto è solo dei genitori, che, deliberatamente e consapevolmente, non mandano i propri figli a scuola. In età adolescenziale, però, i motivi che inducono ad abbandonare la scuola cambiano, e sono spesso gli stessi giovani che smettono di frequentare le lezioni dopo ripetuti insuccessi o per entrare nel mondo del lavoro, lecito o sommerso che sia.