Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1320
SCICLI - 17/10/2011
Cronache - I quattro contendenti hanno litigato anche in ospedale e alla stazione dei Carabinieri

Rissa tra parenti a colpi di martello e mazza da baseball

Hanno riportato ferite guaribili dai cinque ai 25 giorni

Un complimento di troppo ad una bella ragazza dà vita ad una rissa in cui volano calci, pugni e addirittura colpi di mazza da baseball e martello. E’ accaduto a Scicli dove un nucleo familiare se le è date di santa ragione prima in casa, poi in ospedale e successivamente anche davanti alla stazione dei Carabinieri. Padre e figlio contro una coppia di cugini. La lotta è stata impari dal momento che gli ultimi due non hanno usato solo le mani, ma anche la mazza, colpendo a sangue gli altri contendenti, dinanzi allo sguardo terrorizzato della ragazza oggetto dei complimenti ritenuti eccessivamente «arditi». Padre e figlio avrebbero quindi messo mano al martello per sipondere «a tono». Tutte e quattro le persone di età compresa tra i 19 e i 46 anni sono finiti al «Busacca» per farsi medicare le ferite.

Tutti hanno riportato prognosi tra i cinque e i 25 giorni. Alla rissa sono ovviamente seguite anche le denunce dai carabinieri, che hanno accertato la natura del pesante litigio, interrogando coloro che se le sono date senza esclusione di colpi. La mazza da baseball, usata come arma impropria, è stata sequestrata dai militari. Durante l´attività dei militari sono stati controllati 100 veicoli, elevate 32 contravvenzioni, decurtati 85 punti dalla patente e ritirate 5 carte di circolazione.

Nel corso dei controlli a Pozzallo, un 33enne di Ispica è stato denunciato per porto ingiustificato di coltello di genere vietato. Sottoposto a perquisizione, è stato trovato nel borsello dell´uomo un coltello dalla lama lunga 8 centimetri. Un 24enne è stato invece denunciato per guida sotto gli effetti di stupefacenti. Nella sua auto i militari hanno trovato circa un grammo di marijuana. Il giovane è risultato inoltre positivo agli esami del sangue disposti dai carabinieri. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro e al 24enne è stata ritirata la patente.