Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 1107
SANTA CROCE CAMERINA - 02/03/2009
Cronache - Santa Croce Camerina: le indagini potrebbero riservare risvolti eclatanti

Morte Ingallinera, presto novità sull’incidente?

La posizione del giovane investitore al vaglio del sostituto Monica Monego

Le indagini non sono chiuse e sono coperte dal massimo riserbo, ma se le voci di queste ultime ore dovessero trovare conferma, l’incidente stradale che ha causato la morte del giovane Salvatore Ingallinera potrebbe rivelare clamorose novità per quanto riguarda il capo d’imputazione. Le indagini condotte dalla Polizia provinciale rivelerebbero, infatti, particolari inquietanti ancora non emersi nei dettagli.

La vittima e l’investitore V.G. si conoscevano, è stato detto, erano amici, e forse i due covavano rancori per motivi che non sono ancora del tutto chiari. Si vocifera questo nella città camarinense, rimasta scioccata dopo la vicenda. Il comandante Raffaele Falconieri nelle conferenze stampa della settimana scorsa non ha rivelato tutti i particolari sulle indagini, ma le congetture che circolano sarebbero al vaglio del sostituto procuratore Monica Monego che si sta occupando del caso.

Si è trattato di uno strano incidente. La Ford di colore scuro ha tamponato lo scooter su cui viaggiava Ingallinera. Il conducente della vettura anziché fermarsi per prestare soccorso è andato via lasciando a terra rottami della macchina grazie ai quali è stato possibile risalire all’investitore, che successivamente ha dichiarato versioni di non essersi costituito per paura. Insomma, un «giallo» che potrebbe riservarci altre sorprese.