Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 901
SANTA CROCE CAMERINA - 25/02/2009
Cronache - Santa Croce: la rissa tra braccianti agricoli ubriachi sfociata nel sangue

Accoltellamento tunisino: acciuffato il complice

In manette è finito Akim Sadi, 26 anni. La vittima è fuori pericolo Foto Corrierediragusa.it

Aveva partecipato alla rissa sfociata nel sangue, con l´accoltellamento di un connazionale di 28 anni, restando egli stesso ferito alla testa. Dopo tre giorni d´indagini, è stato arrestato dai Carabinieri il tunisino Akim Sadi (nella foto), 26 anni. L´immigrato aveva partecipato alla rissa nel corso della quale un connazionale aveva sferrato una coltellata al 28enne a Torre di Mezzo, in tarda serata.

Il 28enne, adesso, sta bene. Nel frattempo i Carabinieri hanno ammanettato il complice del suo aggressore, che resta ancora latitante. La vittima si trovava a cena con un gruppo di connazionali e, a seguito di un commento su una donna presente al tavolo, e considerato anche che erano tutti ubriachi, era scaturito un litigio fra la vittima e gli altri due extracomunitari.

E´ stato accertato che uno dei due tunisini, Akim Sadi, aveva bloccato la vittima alle spalle, e il secondo, quello ancora latitante, l’aveva ferita con un grosso coltello da cucina, per poi fuggire. Il tunisino che aveva bloccato il 28enne era successivamente stato colpito alla testa con un bastone, e non era riuscito a fuggire. Pertanto i Carabinieri lo hanno arrestato per tentato omicidio in concorso con il tunisino riuscito a scappare.