Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 820
SANTA CROCE CAMERINA - 15/07/2015
Cronache - Si tratta del 55enne Daniele Francione

Torna libero il direttore di banca accusato di usura

Il giudice ha accolto l’istanza di remissione in libertà Foto Corrierediragusa.it

Daniele Francione, il direttore di banca sospeso da circa un mese dal servizio e che si trovava agli arresti domiciliari perché coinvolto nell’inchiesta antiusura a Santa Croce Camerina, condotta dalla Guardia di finanza di Ragusa, è stato rimesso in libertà dal gip Giovanni Giampiccolo. Il provvedimento del gip arriva dopo 4 giorni dall’interrogatorio di garanzia che si era svolto in Tribunale alla presenza dell’avvocato difensore Daniele Scrofani. Il giudice ha accolto l’istanza di remissione in libertà dell’avvocato Scrofani, mentre ha rigettato quella dell’avvocato Luca Cottone, difensore di Marco Falcone, che rimane ai domiciliari. Gianluca Guastella, il terzo coinvolto nell’inchiesta, si trova in carcere dal 12 maggio scorso.