Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 614
SANTA CROCE CAMERINA - 08/04/2015
Cronache - Manette per un 20enne tunisino

Tentato omicidio per droga: un arresto dei carabinieri

Il giovane aveva organizzato una sorta di spedizione punitiva Foto Corrierediragusa.it

Ci sarebbe un regolamento di conti per la spartizione della piazza dello spaccio di droga alla base dell´accoltellamento di un tunisino 22enne in casa sua a Santa Croce. Lo hanno scoperto i carabinieri che hanno arrestato per tentato omicidio il 20enne Omar Karoui (foto), pure lui tunisino, accusato di aver sferrato il fendente al petto del giovane connazionale. Solo per qualche millimetro la lama non ha perforato il polmone, consentendo al giovane di cavarsela con la prognosi di un mese. Stando a quanto accertato dai militari, Karoui aveva organizzato una sorta di spedizione punitiva, recandosi con un complice un casa del connazionale, poi ferito con un coltello da macellaio.

Secondo i carabinieri il tentato omicidio è forse l’epilogo della spirale di violenza innescatasi appena una settimana prima sempre a Santa Croce quando, durante i festeggiamenti per la ricorrenza di San Giuseppe, i militari dovettero intervenire (e quattro di loro rimasero feriti) per sedare una maxi rissa scoppiata per futili motivi tra una ventina di tunisini. Quattro furono anche le persone arrestate, tutte pregiudicate. Nella circostanza vennero anche sequestrate due armi da taglio, trac cui una mannaia dalla lama lunga più di 60 centimetri.