Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1601
SANTA CROCE CAMERINA - 19/01/2015
Cronache - Un appello a Davide Stival: «Torna da tua moglie, stalle vicino»

La madre di Veronica Panarello: "Ti prego perdonami"

La donna ha parlato a 360 gradi del suo rapporto con la figlia e non solo Foto Corrierediragusa.it

Carmela Anguzza (foto), la madre di Veronica Panarello, la 26enne in carcere con l’accusa di aver ucciso il figlio Loris di otto anni, è stata ieri ospite di «Domenica live» in diretta su Canale 5 per parlare del suo rapporto con la figlia e non solo. «Non ho avuto cinque figli da 5 padri diversi, ma tutti dal mio ex marito Francesco Panarello prima di lasciarci», ha dichiarato la donna, secondo cui «La famiglia Stival si è presa mia figlia. Il nostro rapporto si è incrinato quando a 16 anni Veronica ha incontrato Davide Stival andando a vivere da lui». Sempre sulla famiglia del genero ha aggiunto: «Loro non approvavano che Veronica avesse Loris e la volevano far abortire. Né io e né suo padre eravamo presenti quando Loris è nato perché lei e la famiglia Stival non ci volevano. Ho visto Loris, per la prima volta solo dopo qualche mese dopo la nascita. L’ultima volta che l’ho visto prima che morisse risale a 2 anni e mezzo fa». Carmela Anguzza ha poi ricostruito il giorno in cui è sparito Loris: «Sono venute le forze dell’ordine a casa, mi hanno spiegato che mio nipote era scomparso e mi hanno chiesto se lo nascondevo in casa, ispezionandola da cima a fondo. Veronica era in auto, sono corsa da lei, stava male, era sconvolta, pallida, e urlava. L’ho accompagnata in casa, in bagno, e l’ho lasciata andare via con i marescialli, ma forse avrei fatto meglio a seguirla».

Quando l’altra figlia Antonella le ha comunicato che il piccolo Loris era stato trovato senza vita, la Anguzza ha aggiunto: «Sono andata in caserma da Veronica insieme a mio figlio piccolo, ma lei non ci voleva vedere. L’ho vista solo due giorni dopo, ancora piuttosto sconvolta».

La donna crede fermamente nell’innocenza della figlia e tramite le telecamere le ha detto: «Devi mangiare Veronica, perché devi uscire dal carcere e dobbiamo trovare il colpevole». Poi un appello a Davide: «Torna da tua moglie, stalle vicino». La donna ha poi concluso confermando che andrà a trovare la figlia in carcere e le dirà che «Se da madre, in questi 10 anni, ho sbagliato, cerca di perdonarmi».