Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 308
SANTA CROCE CAMERINA - 23/12/2014
Cronache - L’uomo è stato trovato morto nella sua abitazione dalla compagna

Si uccide sparandosi con una 357 Magnum

Per capire il motivo del suicidio, gli inquirenti stanno scavando nella vita privata dell’ex finanziere
Foto CorrierediRagusa.it

Un altro triste episodio di cronaca nera scuote Santa Croce Camerina a 8 giorni dal funerale del piccolo Loris Andrea Stival, il bambino strangolato e gettato in un canalone alla periferia del paese. Un ex finanziere 54enne pensionato, Nicola Lacriola (foto), si è sparato alla testa con un colpo di pistola 357 Magnum. Perché l’ha fatto? E´ ancora un mistero che le stesse forze dell’ordine già alle prese col caso Stival devono cercare di svelare. Per ora non trapela nulla. L’uomo, separato dalla moglie da diversi anni, è stato trovato morto in casa da un familiare, si presume dalla compagna. E’ stato dato l’allarme e le sirene hanno di nuovo scosso la quiete apparente di Santa Croce Camerina, la cui atmosfera, tutt´altro che natalizia, è resa pesante e quasi surreale dall´omicidio del bimbo di 8 anni.

Per capire il motivo del suicidio, gli inquirenti stanno scavando nella vita privata dell’ex finanziere. Non viene tralasciata nessuna pista: la più accreditata, al momento, appare quella del possibile stato depressivo dovuto a fattori sentimentali. Eppure l´uomo appariva a chi lo conosceva tranquillo come sempre, senza problemi apparenti. Cosa sia all´improvviso scattato nella testa dell´uomo, che ha due figli di cui uno arruolato nell´esercito e in queste ore rientrato a Santa Croce dopo la tragedia, è ancora tutto da capire.