Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 800
SANTA CROCE CAMERINA - 02/12/2014
Cronache - Al lavoro un team di circa 10 investigatori dello Sco (Servizio centrale operativo)

Gli investigatori del caso Yara indagano senza sosta su omicidio Andrea Loris

La stretta nelle indagini potrebbe preludere ad una svolta imminente. Foto Corrierediragusa.it

Sul luogo del ritrovamento del cadavere di Andrea Loris sono giunti gli esperti della polizia scientifica di Catania, che lavoreranno in sinergia con un team di 10 investigatori dello Sco (Servizio centrale operativo) della polizia diretto da Raffaele Grassi, inviato in missione a Ragusa per indagare sull´omicidio. Si tratterebbe della stessa squadra che fu inviata a Brindisi per l´attentato alla scuola Morvillo-Falcone, nel quale perse la vita Melissa Bassi, a Brembate di Sopra sul caso di Yara Gambirasio e a Casalbaroncolo per indagare sulla morte di Tommy Onofri. La stretta nelle indagini potrebbe preludere ad una svolta imminente.

Il cerchio sembra ormai stringersi e, man mano che passano le ore, gli investigatori accendono sempre più i riflettori sulla cerchia familiare degli Stival, una famiglia "non proprio da Mulino bianco", come ha ripetuto più volte in questi giorni Antonella Stival, zia del padre di Loris.