Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1425
SANTA CROCE CAMERINA - 20/10/2014
Cronache - L’uomo risiedeva nella cittadina camarinense e lascia la giovane moglie e le 2 figliolette

Gianni Sgarlata è morto cadendo dal tetto

La vittima era titolare di una ditta di montaggio di sistemi di allarme
Foto CorrierediRagusa.it

Un incidente sul lavoro mortale si è verificato lunedì pomeriggio in un magazzino per la fabbricazione di paletti in cemento per le serre, posto sulla provinciale che da Santa Croce conduce a Scoglitti, a circa un chilometro dalla cittadina camarinense. Un artigiano di 45 anni, Gianni Sgarlata (foto), residente nella cittadina e titolare di una ditta di montaggio di sistemi di allarme, è caduto da una altezza di sette metri mentre era intento a sistemare un impianto di allarme del capannone industriale. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente. E’ probabile che l’operaio abbia messo un piede in fallo, precipitando nel vuoto. Sgarlata è stato soccorso dall’ambulanza del 118 proveniente da Scoglitti, ma, a causa delle ferite e dei politraumi riportati, è stato richiesto l’intervento dell’elisoccorso che ha poi trasportato l’uomo all’ospedale «Cannizzaro» di Catania dove è stato ricoverato in prognosi riservata. Il decesso è giunto poche ore dopo. Gianni Sgarlata lascia la giovane moglie e le due figliolette.

Alla famiglia le più sentite condoglianze di Corriere di Ragusa .it