Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 929
SANTA CROCE CAMERINA - 13/11/2013
Cronache - Indagini dei Carabinieri

Droga sotto la sella dello scooter rubato

Ora i militari, anche tramite l’analisi di alcuni documenti e biglietti trovati nel vano anteriore, stanno cercando di risalire al «proprietario» della droga Foto Corrierediragusa.it

Droga nello scooter. I carabinieri della Stazione di Santa Croce Camerina hanno potuto recuperare e restituire un ciclomotore risultato oggetto di furto e dove erano nascoste diverse decine di grammi d’eroina «brown sugar» (foto). I militari camarinensi, nel corso di un servizio perlustrativo, hanno notato uno scooter 250 parcheggiato. I militari si sono quindi accorti che la targa era stata modificata con del nastro adesivo nero tramutando una «T» in una «I». Alla banca dati dei veicoli rubati la targa riveduta e corretta risultava legata a una denuncia di furto ricevuta dai carabinieri di Vittoria da parte di un 64enne vittoriese.

Chiamato il proprietario in caserma per la restituzione però la sorpresa. Aprendo la sella i militari hanno trovato nel sottosella oltre a un casco, un paio di tenaglie, dei jeans e delle scarpe sportive da uomo, tre involucri ovulari contenenti complessivamente 41 grammi di eroina del tipo «brown sugar» e un bilancino di precisione. Mentre il mezzo è stato restituito, la droga è stata ovviamente sequestrata e analizzata.

Ora i militari, anche tramite l’analisi di alcuni documenti e biglietti trovati nel vano anteriore, stanno cercando di risalire al «proprietario» dell’eroina che sicuramente non la deteneva per uso personale, vista la presenza del bilancino e l’assenza di siringhe. I militari sono altresì impegnati a cercare e ascoltare i testimoni che hanno visto arrivare il centauro e parcheggiare, anche se le indagini sono molto difficili e sarà particolarmente difficile arrivare allo spacciatore.