Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 701
SANTA CROCE CAMERINA - 04/03/2013
Cronache - Otto dall’inizio dell’anno gli arrestati dai Carabinieri della stazione

Rubano 500 litri di gasolio in azienda, arrestati

Si tratta di due braccianti romeni che sono stati fermati a bordo di un macchina nel cuore della notte

Due braccianti agricoli sono stati arrestati dai carabinieri della Stazione di Santa Croce Camerina mentre stavano portando via quasi 500 di gasolio.
I militari dell’Arma del presidio camarinense, nel corso di un servizio di controllo del territorio in orario notturno, verso le cinque del mattino, nei pressi di contrada Passo Marinaro, hanno notato una station wagon uscire dal cancello di un’azienda agricola. A bordo della macchina fermata dai Carabinieri c’erano due giovani rumeni. Nel portabagagli una ventina di taniche piene di gasolio. I due, incapaci di spiegare l’origine del carburante sono stati fermati e condotti in caserma.

Subito dopo, da un controllo presso l’azienda agricola, condotto alla presenza del titolare, un cinquantenne comisano, si è potuto riscontrare l’ammanco di un quantitativo di gasolio pari a quanto rinvenuto nel portabagagli dell’auto.Il titolare dell’azienda, ha peraltro riconosciuto i due: uno è un suo dipendente, l’altro aveva lavorato per lui in passato.

I due giovani rumeni, Nicu Stirbu, di trent’anni, e Vasile Apetri, ventitreenne, entrambi incensurati, sono stati quindi arrestati per l’ipotesi di reato di furto aggravato in concorso. Dall’inizio dell’anno sono otto gli arrestati nel territorio di S. Croce e ben sei per furto di gasolio che sembra essere diventato merce molto ricercata in tempi di crisi. I Carabinieri pensano che il carburante possa essere scambiato con altri beni.