Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 478
SANTA CROCE CAMERINA - 18/11/2012
Cronache - L’uomo è stato scoperto dai Carabinieri

Furto energia elettrica, coltivatore denunciato

Si tratta di D.F., 51 anni di Vittoria, coltivatore diretto

La crisi mette a dura prova le economie, l’Imu per le seconde case è elevata e le abitazioni estive rappresentano un peso economico non indifferente. Un coltivatore vittoriese così ha pensato di risparmiare almeno nella corrente elettrica. Ma non gli è andata bene. I militari della locale caserma hanno riscontrato che l’agricoltore ha compiuto un furto di corrente elettrica. Nel corso di un recente servizio di controllo del territorio, una pattuglia dei militari di Santa Croce ha notato infatti qualcosa di anomalo su un allaccio alla rete elettrica pubblica dall’abitazione non abitata, verosimilmente una seconda casa per le vacanze estive, situata a Punta Secca.

I militari dell’Arma hanno richiesto l’intervento dei tecnici dell’Enel per un riscontro e questi in effetti hanno potuto appurare che il contatore era stato manomesso allo scopo di una lettura anomala dei consumi, a vantaggio del titolare dell’abitazione. Il misuratore dei consumi di energia elettrica veniva staccato e l’abitazione veniva sottoposta a sequestro penale da parte dei carabinieri di Santa Croce. Convocato sul posto il proprietario dell’immobile e titolare del contratto di fornitura elettrica, D.F., 51 anni di Vittoria, coltivatore diretto, è stato dai militari identificato e denunciato per furto aggravato di corrente ai danni di «Enel distribuzione spa». I furti di energia elettrica sono sempre più frequenti ma i responsabili non si rendono conto della gravità del reato che prevede pene da uno a sei anni di reclusione.