Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 909
SANTA CROCE CAMERINA - 07/09/2012
Cronache - Accertamenti di capitaneria di porto e carabinieri con i sommozzatori

Scarichi abusivi in mare tra Punta Secca e Casuzze?

Non risulterebbero ancora iscritti nel registro degli indagati

Scarichi abusivi in mare tra Punta Secca, Casuzze e Punta di Mola? E’ quanto stanno accertando in queste ore la capitaneria di porto e i carabinieri. Il mare antistante la casa di Montalbano potrebbe essere inquinato da sostanze organiche provenienti da fosse biologiche che scaricano direttamente in mare tramite sbocchi abusivi.

I sommozzatori sono in queste ore al lavoro per individuare sottacqua gli scarichi abusivi e risalirne all’origine. I controlli s’incastonano nell’inchiesta avviata dalla procura di Ragusa sul presunto inquinamento in mare e sulla presunta cementificazione selvaggia. Tutto sarebbe scaturito da una denuncia. Non risulterebbero ancora iscritti nel registro degli indagati, anche perché le indagini dei militari sono ancora ben lungi dal concludersi.

Situazione simile anche tra Marina di Modica e Sampieri, dove le chiazze scure e maleodoranti più volte comparse in mare pare provengano da alcune fosse biologiche riconducibili a un paio di strutture ricettive di cui si deve accertare l’irregolarità. Anche in questo caso ancora nessun indagato nell’ambito dell’inchiesta delle procura di Modica.


!
10/09/2012 | 14.04.00
laura

giovanni...i figli lasciali stare.


basta leggere il commento
10/09/2012 | 12.36.34
giovanni

basta solo leggere bene il mio commento dove dico di essere contento dei controlli, spero che da questi si arrivi a qualcosa perche con gli articoli denigratori nei giornali non si è mai cambiato nulla, perche basta poco per scoprire i furbi, ma questo va fatto dai comuni che hanno in mano i territori non dai giornalisti, che si facciano le giuste denunce in procura e no sui giornali,è sopratutto che finalmente si dia la colpa ha chi la merita comuni e istituzioni che prima non fanno i controlli e poi si dicono estranei hai fatti, chiediamo più legalità ma nelle sedi appropriate e no sui giornali.


secondo giusti principi.....ma smettila!
10/09/2012 | 11.40.29
pinella

Giovanni, secondo i tuoi giusti principi allora, nessuno dovrebbe segnalare discariche abusive in tutta la provincia perchè se no i turisti non vengono? nessuno dovrebbe dire che in sicilia non ci sono strade decenti perchè i turisti non vengono? non si dovrebbe dire che ci sono spiagge chiuse alla balneazione? non si dovrebbe fare notizia sui controlli della guardia costiera altrimenti nessuno compra motoscafi? o non si dovrebbe dire che ci sono frodi alimentari, ogm, mozzarelle blu.......ma smettila và.


per giovanni
10/09/2012 | 10.42.45
salvo

giovanni non credi invece che certe notizie servono anche per allertare tutti quelli che, illegittimamente, non si sono collegati alle fognature per risparmiare, e continuano ad inquinare l´acqua che i turisti troverebbero sempre più sp*****a? scrivi cose intelligenti se ci tieni davvero al turismo.


scrivete notizie intelligenti
07/09/2012 | 20.02.03
giovanni

i giornalisti siete tutti dei grandi incompetenti, buoni solo di scrivere senza pensare alle conseguenze, non bastano i problemi che abbiamo con la crisi, il settore turistico sta attraversando un periodo nero e voi che fate scaricate cattive notizie sui giornali, io sono molto contento che si facciano i controlli e che si trovi chi inquina il mare,ma pubblicare queste notizie danneggiano l´immagine del nostro mare e di conseguenza allontanano i turisti, ma tanto a voi che importa, spero che i vostri figli possano fare i giornalisti perche se non possono sempre emigrare.