Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1303
SANTA CROCE CAMERINA - 12/03/2012
Cronache - Il lavoro dei Carabinieri in provincia

Abigeato sventato dai militari, tante denunce nel weekend

L’azienda presa di mira è di Santa Croce

Proseguono incessantemente i servizi di controllo del territorio svolti dai Carabinieri della Compagnia di Ragusa. In particolare, militari della Stazione di Santa Croce Camerina hanno sventato un abigeato ai danni di un’azienda agricola sita in c.da Malavita, di proprietà di un ragusano di 43 anni. Infatti, nella nottata di sabato, i militari intimavano l’alt ad un autocarro Fiat Om 50, il cui conducente, dopo aver arrestato la corsa bruscamente e a distanza dai militari, si dava a precipitosa fuga unitamente al passeggero, dileguandosi nelle campagne circostanti.

Da un immediato controllo emergeva che a bordo dell’autocarro vi erano 7 vitelli di razza frisona, rubati poco prima, unitamente al mezzo dalla citata azienda agricola. L’automezzo e gli animali, per un valore complessivo di 6mila euro circa, sono stati restituiti al legittimo proprietario.

Sempre a Santa Croce Camerina, militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale e inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale V.P., ragusano di 23 anni residente a Pozzallo, celibe, giardiniere, pregiudicato, in atto sottoposto alla sorveglianza speciale. Il ragazzo, al volamnte di un furgone Peugeot di sua proprietà, con a bordo una ragazza sciclitana di 20 anni, notato nella frazione Casuzze, non rispettava l’alt intimato dalla pattuglia di Carabinieri, fuggendo a gran velocità, venendo bloccato dopo alcuni chilometri.

Successivamente il ragazzo opponeva resistenza ai militari operanti, che riuscivano comunque a condurlo alla Stazione dei Carabinieri di Santa Croce Camerina dove, al termine degli accertamenti di rito, veniva denunciato all’autorità giudiziaria.

Infine i militari della Stazione di Ragusa Ibla hanno denunciato per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso o grimaldelli F.M., ragusano di 21 anni, E.M., ragusano di 16 anni, e G.B., sciclitano di 34 anni, tutti celibi, disoccupati, pregiudicati. I tre venivano controllati a tarda notte in Piazza della Repubblica a Ibla, a bordo dell’autovettura Fiat Uno di proprietà del padre di uno dei ragazzi e, nel corso di una perquisizione veicolare, venivano trovati in possesso di numerosi attrezzi idonei ad aprire o forzare serrature, posti sotto sequestro.