Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 893
SANTA CROCE CAMERINA - 27/02/2012
Cronache - Non c’è pace per il piccolo paese con un escalation criminale degna di una metropoli

Cliente accoltella panificatore, era stufo di aspettare

L’esercente invitava il cliente a pazientare per qualche minuto prima di servirlo, in quanto stava per completare una faccenda nel retrobottega, ma il giovane, spazientito, si avventava sul titolare con un coltello infliggendogli una ferita al volto e al torace Foto Corrierediragusa.it

Santa Croce come le grandi metropoli. Dopo gli atti intimidatori, le rapine, i furti e gli arresti per droga, all’appello mancava l’accoltellamento di un esercente da parte di un tossicodipendente. La lacuna è stata coperta ieri nel tardo pomeriggio. La vittima del ferimento, D.S. 24 anni, è il titolare di un panificio situato proprio all’uscita della cittadina, lungo l’arteria che conduce a Punta Secca. Erano da poco passate le ore 19 quando nel panificio entrava un giovane che chiedeva al titolare del pane.

L’esercente invitava il cliente a pazientare per qualche minuto, in quanto stava per completare una faccenda nel retrobottega, ma il giovane, spazientito, si avventava sul titolare con un coltello infliggendogli una ferita al volto e al torace. L’aggressore riusciva senza difficoltà a dileguarsi mentre la vittima veniva soccorsa dagli operatori del 118 che provvedevano a condurre il panettiere all’ospedale «Civile» di Ragusa dove gli venivano curate le ferite, che, per fortuna, si rivelavano superficiali e non gravi, a parte i danni estetici che permarranno al volto.

Sul posto dell’aggressione si sono portati i carabinieri della locale caserma che hanno avviato le indagini. Dalle prime dichiarazioni della vittima rilasciate ai soccorritori pare che l’aggressore sia un giovane tossicodipendente del luogo, in passato non nuovo ad episodi di delinquenza e piccola criminalità, in cura in una comunità di recupero. In serata altro colpo di scena: l’aggressore pare che si sia presentato alla guardia medica per farsi rilasciare un referto di presunti danni fisici nei suoi confronti subiti dal titolare del panificio sostenendo di aver ingaggiato con lui una colluttazione che gli ha procurato delle ferite in varie parti del corpo.