Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 1244
SANTA CROCE CAMERINA - 30/04/2011
Cronache - Santa Croce Camerina: forse un corto circuito

Camion di primaticci in fiamme a Santa Croce Camerina

A nulla è valso l’intervento dei vigili del fuoco
Foto CorrierediRagusa.it

Un camion (foto) utilizzato per il trasporto di casse di primaticci è andato quasi completamente distrutto da un incendio mentre usciva da una azienda agricola di contrada Puntolillo, a pochi chilometri dal centro abitato. L’automezzo, forse a causa di un corto circuito, ha preso fuoco durante la fase di uscita dall’azienda, dopo che il conducente aveva caricato una ingente quantità di ortaggi destinati al mercato ortofrutticolo di S.Croce.

A nulla è valso l’intervento dei vigili del fuoco del locale distaccamento accorsi subito sul luogo dell’incendio dopo aver raccolto l’allarme lanciato dallo stesso proprietario del mezzo, che era riuscito ad uscire fuori dalla cabina appena in tempo prima che lo fiamme lo avvolgessero. La cabina del camion, le due ruote anteriori, i rivestimenti in plastica del veicolo e quasi tutto il carico di ortaggi appena raccolti sono andati distrutti. Si è salvata solo la parte posteriore del mezzo ma i danni ammontano comunque a svariate migliaia di euro.

Un altro incendio è scoppiato vicino ad un cassonetto a causa di rifiuti agricoli abbandonati che hanno preso fuoco forse in modo doloso e che hanno minacciato una cabina dell’Enel. Il pronto intervento dei vigili del fuoco ha evitato che la cabina di trasformazione della corrente elettrica fosse avvolta dalle fiamme con gravi conseguenze per l’erogazione dell’energia elettrica. Nel pomeriggio i pompieri volontari sono intervenuti in via Firenze a causa di uno sciami d’api che si era insadiato sotto un tetto, minacciando gli abitanti della zona.

In questo caso i vigili del fuoco, dopo aver isolato la zona, hanno fatto intervenire un apicoltore che, attraverso delle apposite scale messe a disposizione dagli stessi pompieri, è salito fin sotto il tetto dove erano annidiate le api disponendo vicino un’arnia che è servita per raccogliere gli insetti e impedire loro di sciamare in modo pericoloso. Gli interventi dei vigili del fuoco nel corso della giornata sono continuati con la messa in sicurezza di tegole pericolanti all’angolo fra via Firenze e via Busacca, la rimozione di massi dalla provinciale S.Croce-Casuzze e l’eliminazione dalla sede stradale della provinciale S.Croce-Comiso di numerose cassette di ortaggi caduti da un camion che li stava trasportando al mercato.