Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 687
SANTA CROCE CAMERINA - 10/03/2011
Cronache - S. Croce: due incendi, di cui uno doloso a Bosco Braccetto

Impressionante serie di incendi a Santa Croce

I Vigili del fuoco hanno impedito lo scoppio di una bombola del gas

Poteva avere delle tragiche conseguenze l’incendio che si è sviluppato nella serata di mercoledì in uno stabile di via Vecchia, abitato da un uomo di 52 anni, originario della cittadina. A causa di un corto circuito all’interno del vano cucina, è divampato un incendio che ha avvolto con una certa velocità i mobili e le suppellettili della stanza. Il fuoco intenso stava minacciando di fare esplodere una bombola di gpl in uso nella cucina.

L’allarme scattato immediatamente ha consentito ai vigili del fuoco di portarsi nello stabile con una celerità rivelatasi alla fine determinante perché la squadra giunta nell’abitazione, sfidando le fiamme e il pericolo incombente, ha evitato che l’incendio causasse lo scoppio della bombola del gas. I pompieri sono anche riusciti nel contempo a estinguere il rogo che si stava propagando al resto dell’abitazione. Il proprietario, che al momento dell’inizio dell’incendio si trovava in casa, ha potuto riavere l’uso dell’abitazione, tranne ovviamente della cucina.

I vigili del fuoco nel pomeriggio di mercoledì sono pure intervenuti in contrada Bosco Braccetto per spegnere un incendio ad un deposito abbandonato di materiale di risulta. Il rogo pare che sia stato in questo caso di probabile natura dolosa in quanto i materiali presenti, secondo i pompieri intervenuti, non potevano essere soggetti ad autocombustione. Ieri sera dopo le ore 19 la squadra dei vigili del fuoco è invece intervenuta in pieno centro cittadino, in viale della Repubblica, vicino ad una banca, dove, in una abitazione della metà del secolo scorso, stava cadendo un cornicione di pietra di tufo di enormi dimensioni. I pompieri volontari sono riusciti a controllare la caduta del cornicione pericolante e a mettere in sicurezza l’intera palazzina e la zona circostante, molto trafficata in qualsiasi ora del giorno.