Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 710
SANTA CROCE CAMERINA - 29/01/2011
Cronache - Santa Croce Camerina: numerosi gli interventi dei Vigili del Fuoco

Maltempo: danni a S. Croce e nel resto della provincia

Situazione tranquilla invece nel comprensorio modicano dove la pioggia non ha fatto danni

Le condizioni meteo avverse fra venerdì sera e sabato mattina sono state alla base di una serie di interventi dei vigili del fuoco per numerose emergenze in tutto il territorio.

Il forte vento che accompagnava l’incessante pioggia ha provocato venerdì sera l’instabilità di due pali della energia elettrica posti in piazza G.Carducci, nel centro urbano, che hanno dovuto richiedere l’intervento della squadra dei vigili del fuoco perché pericolanti e risultanti in condizioni precarie. I pali elettrici sono stati posti in sicurezza dalla squadra prontamente accorsa sul luogo.

I pompieri volontari sono poi intervenuti nella stessa serata sulla Santa Croce-Marina di Ragusa, all’altezza di un noto locale, per l’incendio di una autovettura Alfa Romeo 155 di un automobilista ragusano che era andata in fiamme a causa di un probabile corto circuito. Dopo aver spento l’incendio i vigili del fuoco hanno poi messo in sicurezza l’arteria. Nella notte tra venerdì e sabato i vigili del fuoco intervenivano ancora per una palma abbattuta dal forte vento in via del Gargano e, subito dopo, in corso Oceano Atlantico a Punta Secca sempre per un albero di eucaliptolo i cui rami, staccati dal forte vento si erano abbattuti sulla strada.

Nella tarda mattinata a causa del violento acquazzone e del vento intenso i vigili del fuoco del distaccamento intervenivano per una serra abbattutasi sulla sp 24, S.Croce - Scoglitti che ostacolava il traffico veicolare e per 3 tombini divelti a Punta Braccetto in via Canalotti, in via Amici del mare e al Villaggio Punta Braccetto.

GLI ALTRI DANNI IN PROVINCIA
Strade allagate ed automobilisti in panne. Il nubifragio ha colpito soprattutto il capoluogo e la campagna circostante. Nel giro di un’ora l’intensa pioggia ha mandato in tilt il sistema viario a Ragusa città anche perché molti mezzi si sono fermati.

I punti sensibili nella parte bassa di via Archimede, a Pianetti e Beddio. Parecchi gli automobilisti che sono stati bloccati all’interno delle macchine mentre il livello dell’acqua continuava a salire. I vigili del fuoco di Ragusa sono intervenuti in forze ed hanno anche provveduto per tutto il pomeriggio in scantinati e garage con le idrovore per liberare gli spazi dalla pioggia. Situazione pesante anche sulla Ragusa S. Croce mentre nel modicano tutto è rimasto nei limiti.

I vigili del fuoco del distaccamento di Modica non hanno segnalato particolari problemi a parte il rallentamento nella viabilità anche perché la pioggia è caduta in modo intenso nel periodo dell’uscita degli studenti dalle scuole. Grazie al temporale il cielo si è liberato dalle nubi e da domani i metereologi prevedono un miglioramento delle condizioni atmosferiche anche se prevarrà un alto tasso di umidità per l’innalzamento della temperatura.