Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 844
SANTA CROCE CAMERINA - 06/01/2011
Cronache - Santa Croce: gran lavoro per i vigili del fuoco

Ancora cavalli liberi in strada a Santa Croce

I pompieri, dopo un paio d’ore sono riusciti a bloccare gli equini

Si sono registrati ancora due nuovi episodi di cavalli lasciati liberi e vaganti nel territorio per i quali sono dovuti intervenire in tutti e due i casi i vigili del fuoco del locale distaccamento che hanno dovuto bloccarli e portarli in sicurezza. Il primo episodio è avvenuto la sera di martedì sulla provinciale Punta Secca – Punta Braccetto quando i volontari vigili del fuoco sono accorsi dopo una segnalazione che riportava appunto la presenza di alcuni cavalli adulti che vagavano lungo l’arteria senza controllo e liberamente.

I pompieri, dopo un paio d’ore sono riusciti a bloccare gli equini, riuscendo a calmarli e a situarli in un terreno recintato vicino in attesa dell’arrivo dei proprietari. Costoro in effetti sono giunti poco dopo poiché si erano già posti alla ricerca dei due cavalli non appena si erano accorti della fuga dal recinto dove erano tenuti. Gli animali probabilmente avevano già creato qualche pericolo alla circolazione veicolare perché i vigili del fuoco hanno notato sull’asfalto segnali di frenate di autovetture.

La stessa notte, intorno all’1, gli stessi vigili del fuoco sono dovuti intervenire per un episodio analogo. Lungo la provinciale per Casuzze, all’altezza di contrada Pescazze, un pony e un cavallo un po’ più grande sono stati segnalati da diversi automobilisti di passaggio che, anche in questo caso, vagavano liberamente creando un pericolo per le vetture e i loro conducenti. I due cavalli, il più piccolo dei quali si dimostrava irrequieto e pericoloso, venivano immobilizzati con difficoltà e lasciati legati ad un albero in attesa dell’arrivo dei proprietari che in questo caso però non si sono presentati.

I vigili del fuoco hanno così allertato i carabinieri del nucleo radiomobile di Ragusa che una volta giunti sul posto non hanno potuto fare altro che costatare la situazione senza poter assicurare una collocazione degli animali vista l’ora e l’impossibilità di poter rintracciare le guardie venatorie. I due episodi seguono di qualche giorno altri due casi di cavalli sfuggiti ai proprietari e vaganti nel territorio. E’ cresciuta infatti in zona la presenza di allevamenti di cavalli da maneggio per i quali i proprietari però non sono riusciti evidentemente a costruire dei recinti sicuri e che impediscono la possibile fuga degli animali. Date le segnalazioni ormai continue in pochi giorni di cavalli vaganti, scappati dai vari maneggi, si impone alle forze dell’ordine, polizia municipale e carabinieri, una verifica delle condizioni di sicurezza di questi cavalli nei vari maneggi, vista l’incapacità dei proprietari di controllarli adeguatamente, in modo che si evitino pericoli alle persone e agli automobilisti nel caso scappino dai recinti dove sono collocati.