Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1407
SANTA CROCE CAMERINA - 19/09/2010
Cronache - Santa Croce Camerina: parecchio lavoro per i vigili del fuoco

Fumarole a Santa Croce e vasto incendio a Maganuco

I residenti sono stati allarmati dall’acre odore di bruciato e dalla densa nube nera levatasi alta in cielo

Continuano le fumarole nel territorio santacrocese e i rischi non solo per i danni ambientali e l’inquinamento ma anche per possibili incendi causati dall’uso indiscriminato di tali roghi. I Vigili del fuoco del locale distaccamento sono dovuti intervenire per spegnere ben tre incendi provocati dagli esiti di roghi appiccati da produttori agricoli ai residui delle coltivazioni precedenti. I pompieri sono intervenuti tra giovedì sera e venerdì mattina prima in contrada Finocchiara, poi in contrada Randello ed infine a Punta Braccetto per spegnere altrettanti roghi che stavano distruggendo delle serre a causa del fuoco che si era propagato dalla bruciatura di residui delle colture agli apprestamenti serricoli vicini.

I Vigili del fuoco sono intervenuti in questi giorni pure per spegnere un incendio ad un canneto ancora in contrada Randello e per mettere in sicurezza alcune strade dove automezzi avevano lasciato sulla carreggiata delle scie d’olio del motore. Non è infrequente infatti, a causa dell’alto numero di autovetture vecchie e mal ridotte che circolano nel territorio, che episodi del genere avvengono ormai con una certa regolarità, anche per via dei controlli sempre meno capillari sulle vetture in circolazione.

Un vasto incendio di sterpaglie si è invece propagato su un terreno nei pressi della frazione di Maganuco, tra Marina di Modica e Pozzallo. I residenti sono stati allarmati dall´acre odore di bruciato e dalla densa nube nera levatasi alta in cielo a causa delle fiamme, spente dai vigili del fuoco del distaccamento di Modica non senza difficoltà, a causa del forte vento. Alla fine il rogo è stato domato in tarda serata. Nessun danno alle persone.