Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 705
SANTA CROCE CAMERINA - 13/09/2010
Cronache - Santa Croce Camerina: il forte vento di ponente che spira da venerdì

Il forte vento provoca disagi e danni a Santa Croce

Un grosso ramo di carrubo, divelto anche questo dalla forza del vento, ha richiesto pure l’intervento della squadra del distaccamento dei Vigili del fuoco

Il forte vento di ponente che da venerdì si abbatte sulla fascia costiera e le conseguenze del nubifragio dei giorni scorsi, emerse dopo alcuni giorni dal verificarsi dell’evento, hanno causato molti disagi e provocato diversi danni anche nel resto del territorio. I danni hanno richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco del distaccamento di S.Croce che sono dovuti intervenire per mettere in sicurezza i luoghi dove si sono verificati i vari sinistri. I volontari sono intervenuti in contrada Sottano-Pellegrino per togliere dalla sede stradale due pali della linea telefonica divelti in seguito ai forti venti e sulla provinciale S.Croce-P.Secca per rimuovere un grosso albero di eucalipto abbattuto dal vento.

Un grosso ramo di carrubo, divelto anche questo dalla forza del vento, ha richiesto pure l’intervento della squadra del distaccamento dei Vigili del fuoco in contrada Mistretta per rimuoverlo dalla sede stradale. Il forte vento stava provocando l’incendio di alcune serre in piena coltivazione dopo che la bruciatura di alcuni rifiuti agricoli vicino alle strutture non veniva controllata adeguatamente. Solo l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di S.Croce, che sono prontamente intervenuti spegnendo l’incendio, ha evitato il peggio salvando dalle fiamme le serre. I forti temporali dei giorni scorsi hanno anche provocato lo sprofondamento della sede stradale vicino al Club Med di Kamarina. Anche in questo caso i volontari del distaccamento sono intervenuti transennando la sede stradale e deviando il traffico dall’arteria che era diventata pericolosa.