Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 866
RAGUSA - 08/07/2010
Cronache - Ragusa: a causa di una congestione alimentare

Due giovani tunisini annegati a Passo Marinaro

I due immigrati di 21 e 26 anni avevano addosso il costume da bagno Foto Corrierediragusa.it

Sono annegati a causa di un malore, a quanto pare una congestione alimentare, i due immigrati trovati morti a Passo Marinaro, in territorio di Santa Croce Camerina. I due tunisini di 21 e 26 anni avevano addosso il costume da bagno, quando sono stati trovati senza vita dalla guardia costiera sulla spiaggia. L’allarme è scattato poco dopo le 13 all’ufficio locale marittimo di Scoglitti, che ha inviato una motovedetta via mare e una pattuglia via terra. Esclusa l’ipotesi che i due tunisini fossero dei clandestini giunti a bordo di un gommone, dal momento che, come accennato, indossavano entrambi il costume da bagno.

Pare che i due sfortunati immigrati, provvisti del permesso di soggiorno, risiedessero nell’ipparino, dove lavoravano presumibilmente nelle serre. Stando alle indagini dei Carabinieri, i due si erano concessi una mattinata di relax, risultata però fatale. L’ispezione cadaverica effettuata dal medico legale ha confermato la morte per annegamento, visto che i polmoni risultavano pieni d’acqua. Stando alla prima ricostruzione, sarebbe stato il più giovane dei due tunisini ad annaspare in acqua.

L’altro lo ha poi raggiunto nel tentativo di salvarlo, ma gli immigrati sono annegati entrambi. La corrente ha poi riportato i corpi esanimi a riva. Pare che il tragico incidente si sia verificato intorno alle undici del mattino, circa due ore prima della segnalazione alla capitaneria di porto. I due corpi sono stati condotti in obitorio.

(Foto Franco Assenza)