Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 873
RAGUSA - 29/06/2010
Cronache - Ragusa: proseguono le operazioni di controllo della Guardia di finanza

Percepisce indebitamente un milione di euro, denunciato

Scoperti anche ricavi non dichiarati per 465 mila euro, una evasione all’iva per oltre 85 mila euro e costi non deducibili per 15 mila euro

Ben 878mila euro di evasione Irap da parte di una ditta operante nel settore dell´edilizia. E´ quanto scoperto dalle Fiamme gialle di Ragusa, che hanno scovato l´evasione dell´impresa il cui titolare, nel periodo 2005 -2009, ha omesso di dichiarare redditi imponibili ai fini Irap, come accennato, per poco meno di un milione di euro.

Nel corso della verifica fiscale, inoltre, sono state constatate altre rilevanti violazioni tributarie: nello specifico ricavi non dichiarati per 465 mila euro, una evasione all’iva per oltre 85 mila euro e costi non deducibili per 15 mila euro. Il titolare dell´impresa edile è stato quindi denunciato.

Ha di nuovo dato i suoi frutti l´ennesima verifica mirata nei confronti di soggetti che hanno usufruito di incentivi fiscali. Nel caso specifico, il contribuente ha usufruito, indebitamente, dell’esenzione dell’imposta regionale sulle attività produttive, in base alla Legge Regionale 21/2003. Tale norma, che disciplina gli incentivi alle imprese operanti in Sicilia, prevede una serie di esenzioni dall’imposta regionale sulle attività produttive.

Questa agevolazione, finalizzata a favorire le imprese che abbiano stabilito in Sicilia la sede legale, gli uffici amministrativi e le unità operative, consiste in una considerevole esenzione dall’Irap per cinque periodi d’imposta. Le Fiamme gialle, coordinate dal comandante provinciale Francesco Fallica, hanno accertato che l’impresa in questione non presentava i requisiti soggettivi per poter usufruire di tale agevolazione, in quanto ha iniziato l’attività in un arco temporale non interessato dall’agevolazione e precisamente dopo l’anno 2001.