Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 1452
RAGUSA - 17/05/2010
Cronache - Ragusa: operazione antidroga dei carabinieri a Vittoria e Ragusa

Tunisino spaccia a una 17enne. Un chilo di droga a casa

L’immigrato è stato sorpreso in flagranza a piazza Senia. L’algerino invece nascondeva la droga a casa

Due arresti per droga sono stati effettuati dai Carabinieri a Vittoria e Ragusa. Nella rete dei militari sono finiti un tunisino di 27 anni e un algerino di 42. Il primo immigrato è stato arrestato in piazza Senia a Vittoria, dov’è stato sorpreso mentre cedeva una dose di hashish ad una ragazza minorenne di 17 anni. Il tunisino, senza fissa dimora, è stato bloccato e ammanettato non senza difficoltà, a causa della resistenza opposta dall’immigrato. Dalla perquisizione personale sono saltati fuori altre 9 dosi di droga leggera e 80 euro in contanti.

Considerato che la minorenne aveva ceduto 10 euro al tunisino in cambio della dose, i carabinieri ritengono che il denaro che l’immigrato aveva addosso sia riconducibile all’attività di spaccio al minuto. Per il tunisino si sono spalancate le porte del carcere di Ragusa per i reati di spaccio di sostanza stupefacente, con l’aggravante di aver ceduto la dose ad una minorenne, e resistenza a pubblico ufficiale. La giovane è stata invece segnalata alla Prefettura per uso personale di droga.

A Ragusa sempre i Carabinieri, su disposizione del tenente colonnello Nicodemo Macrì hanno arrestato un insospettabile algerino di 42 anni, coniugato, bracciante agricolo, in regola con il permesso di soggiorno. L’uomo, nel corso di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di un chilo e 200 grammi di hashish, confezionato in panetti, nonché di un piccolo involucro contenente mezzo grammo di cocaina. La droga è stata sequestrata, mentre l’algerino è stato condotto in carcere.