Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 1004
RAGUSA - 04/05/2010
Cronache - Ragusa: operazione della Guardia di finanza in locali fra Modica e Scicli

Evasione canone Rai, bar e hotel nel mirino della Finanza

Il canone speciale è dovuto da tutte le imprese commerciali che detengono una o più televisioni e che sono aperte al pubblico, oppure utilizzate a scopo di lucro diretto o indiretto

La Guardia di Finanza di Ragusa ha sanzionato 12 imprenditori iblei per non aver pagato il canone speciale della Rai. I Finanzieri in attuazione di un preciso piano regionale di contrasto all’evasione del canone, in sinergia con la Rai, hanno rintracciato e sanzionato i proprietari di alberghi, ristoranti, bar e bad and breakfast che non hanno provveduto all’abbonamento.

Il canone speciale è dovuto da tutte le imprese che detengono una o più televisioni in uso al pubblico, cioè fuori dall’ambito familiare oppure utilizzate a scopo di lucro diretto o indiretto.

L’abbonamento speciale annuale varia da 6mila 510 euro per gli Hotel a 5 stelle e con più di cento camere ai 195,31 euro per le strutture ricettive con un numero di televisori non superiori ad uno.

La Guardia di Finanza ha rivolto in questa fase l’attenzione verso gli imprenditori che aumentano i loro ricavi grazie all’apporto della televisione ma che non corrispondono il relativo canone.

L’evasione dell’abbonamento è in generale un fenomeno molto esteso e riguarda circa il 30% delle famiglie, mentre il canone speciale si presume che venga evaso dal 95% delle imprese per un valore stimato tra i 700 milioni e addirittura il miliardo di euro. I 12 imprenditori iblei risponderanno del mancato pagamento del canone maggiorato degli interessi al tasso legale e della sanzione amministrativa tra 103,29 euro e 516,45 euro.