Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1264
RAGUSA - 28/04/2010
Cronache - Ragusa: controlli nel comune capoluogo, a Vittoria e Chiaramonte

Puliscono le auto ma inquinano l´ambiente, 4 denunce

Una categoria che con l’arrivo della bella stagione, stando a quanto rilevato dalle fiamme gialle, vede una crescita esponenziale del lavoro Foto Corrierediragusa.it

Quattro autolavaggi inquinanti chiusi e sottoposti a sequestro e altrettanti imprenditori denunciati. E´ questo il bilancio dei controlli effettuati dalla guardia di finanza di Ragusa nel comune capoluogo, a Vittoria e Chiaramonte Gulfi. L´indagine è scattata nei giorni scorsi per verificare la regolarità dal punto di vista amministrativo degli autolavaggi.

Una categoria che con l´arrivo della bella stagione, stando a quanto rilevato dalle fiamme gialle, vede una crescita esponenziale del lavoro, con numerosi abusi ed un’accentuata concorrenza sleale. Ben quattro dei cinque autolavaggi sottoposti a controllo sono stati chiusi. In particolare, i quattro imprenditori scaricavano nella fognatura le acque reflue dei lavaggi senza alcun controllo e senza averle preventivamente trattate per ridurne il pericoloso impatto sull’ambiente.

Il necessario processo di depurazione, che tali tipologie di attività devono garantire, non era stato effettuato e, ovviamente, mancavano le relative autorizzazioni amministrative. Per tali ragioni, i locali sono stati sottoposti a sequestro ed i quattro imprenditori, due albanesi e due italiani, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria di Ragusa per violazione del Decreto Legislativo 152/06 - «Norme in materia ambientale» -, disposizione che prevede l’arresto da due mesi a due anni e l’ammenda da mille 500 a 10mila uro per i responsabili. I controlli continueranno anche nelle prossime settimane.