Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 550
RAGUSA - 05/01/2010
Cronache - Ragusa: non ce l’ha fatta la vittima dell’incidente di viale delle Americhe

Salvatore Marletta il primo morto dell´anno sulle strade iblee

Fatali si sono rivelati il politrauma e l’emorragia cerebrale causati dal violento urto con l’automobile, il cui conducente non si era accorto della presenza dello sfortunato camionista sulla carreggiata Foto Corrierediragusa.it

Non ce l’ha fatta Salvatore Marletta (nella foto di Telenova), il 52enne investito lunedì sera, poco dopo le 19, in viale delle Americhe, da una Wolksvagen Polo condotta da un comisano di 31 anni. Le condizioni di Marletta, un camionista originario di Chiaramonte ma da anni residente con la famiglia nel comune capoluogo, erano già apparse critiche ai medici del «Civile», che si erano riservata la prognosi.

Nella notte, le condizioni cliniche di Salvatore Marletta si erano repentinamente aggravate, tanto da rendere necessario il trasporto in elisoccorso al «Garibaldi» di Catania, dove, all´alba, il cuore dell’uomo si è fermato. Fatali si sono rivelati il politrauma e l’emorragia cerebrale causati dal violento urto con l’automobile, il cui conducente non si era accorto della presenza dello sfortunato pedone sulla carreggiata. Per il guidatore dell’utilitaria, illeso ma sotto shock, è configurabile l’ipotesi di reato di omicidio colposo. La sua auto è stata posta sotto sequestro.

Pare che quest’ultimo abbia centrato in pieno Marletta, che stava accingendosi ad attraversare la strada, in un tratto poco illuminato e piuttosto pericoloso, dopo essere sceso dal suo camion, parcheggiato nei pressi. Pare che l’uomo sia stato sbalzato ad una mezza dozzina di metri dal punto d’impatto. I soccorsi e le prime cure al «Civile» sono stati pressoché immediati. Nonostante il susseguente trasferimento nell’ospedale del capoluogo etneo, non c’è stato nulla da fare per Salvatore Marletta, il primo morto del 2010 sulle strade della provincia di Ragusa.