Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1371
RAGUSA - 30/11/2009
Cronache - Ragusa: i residenti non ci stanno e reclamano maggiori controlli

Ragusa Ibla nelle mani dei vandali che bruciano cassonetti

Il fuoco non ha provocato danni ingenti a cose, annerendo però la facciata del ristorante a ridosso della quale era sistemato il cassonetto, andato invece distrutto

I vandali colpiscono di nuovo a Ibla (nella foto) e i residenti non ci stanno, improvvisando una piccola rivolta popolare sedata, non senza difficoltà, dai vigili urbani. Tutto è successo nella notte tra sabato e domenica, quando ignoti vandali hanno scaraventato la spazzatura sui tetti delle abitazioni limitrofe a via Valverde, dando poi fuoco al cassonetto destinato ai rifiuti umidi della raccolta differenziata.

Le fiamme non hanno provocato danni ingenti a cose, annerendo però la facciata del ristorante a ridosso della quale era sistemato il cassonetto, andato invece distrutto. Domenica mattina i residenti si sono accalcati sul luogo dell’atto vandalico. Il capannello di persone urlanti è stato disperso dalla polizia municipale.

I residenti chiedevano a gran voce controlli continui e più capillari da parte delle forze dell’ordine, al fine di prevenire e reprimere questi fenomeni di microcriminalità, che, evidentemente, sono latenti a Ibla, il salotto buono di Ragusa. I residenti non intendono rinunciare alla loro tranquillità, e per questo motivo hanno in cantiere delle manifestazioni di protesta per richiamare l’attenzione sulla difficile situazione che sta vivendo il centro storico sul fronte degli episodi vandalici.