Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 875
RAGUSA - 14/11/2007
Cronache - Ragusa - Le ordinanze notificate in carcere dalla Mobile

Rapinatori in manette
Presero di mira 2 banche
di via Archimede

Il terzetto aveva colpito anche a Reggio Emilia, Modena e Ancona Foto Corrierediragusa.it

Sono ritenuti essere gli autori di due rapine compiute nei mesi scorsi in danno di altrettanti istituti di credito di Ragusa. I catanesi Michelangelo Zito e Giuseppe Rosalia, di 47 e 28 anni, sono stati raggiunti dall’ordinanza di custodia cautelare nel carcere di piazza Armerina, dove si trovavano già rinchiusi per reati analoghi.

Dalle indagini condotte dalla squadra mobile in sinergia con i colleghi di Reggio Emilia, Modena ed Ancona, sono emerse gravi prove a carico dei due rapinatori, che avrebbero visitato anche alcune banche del Nord. Come dichiarato dal dirigente della Mobile di Ragusa Francesco Marino, pare che Zito e Rosalia si dessero parecchio da fare, anche con l’ausilio di altri complici da identificare. Ad inchiodare i due malviventi sono state le modalità analoghe seguite per tutte le rapine effettuate: il camuffamento, l’immobilizzazione degli impiegati e dei clienti, il sangue freddo. Dati incrociati che sono stati passati al vaglio della polizia, inducendo il magistrato ad emettere l’ordinanza per rapina aggravata e continuata.