Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 1009
RAGUSA - 14/11/2009
Cronache - Ragusa: dura denuncia dell’Enpa

Ragusa: cagnolino meticcio muore di stenti sul balcone

Il povero animale era stato abbandonato dai proprietari, che rischiao adesso il penale Foto Corrierediragusa.it

Non ce l’ha fatta un meticcio di otto mesi, «dimenticato» dai suoi proprietari sul balcone della loro abitazione di Ragusa. Abbandonato senza cibo né acqua, il cane si è accasciato senza vita.

Era stato un vicino a segnalare la circostanza alle Guardie Zoofile Enpa (Ente nazionale protezione animali) di Ragusa, chiedendo un loro immediato intervento. I volontari della Protezione Animali, supportati dai Vigili del Fuoco, si sono recati sul posto, accertando i fatti e chiedendo quindi alla Procura l’autorizzazione ad entrare nell’appartamento per soccorrere il cane.

«Non appena siamo entrati nell’appartamento – racconta Antonio Tringali, responsabile della Sezione Enpa di Ragusa – ai nostri occhi si è presentato uno spettacolo indegno: ormai visibilmente denutrito, il cane se ne stava in un cantuccio, morente. Inorriditi e sconcertati da tanta crudeltà – prosegue Tringali - abbiamo immediatamente affidato l’animale alle cure di un veterinario».

Il miracolo, purtroppo, non è avvenuto. A causa degli stenti, il cuore del piccolo meticcio ha smesso di battere. «Non c’è nessuna parola per esprimere lo sconforto e l’amarezza che provo – conclude Tringali – a questo punto l’unica cosa che possiamo fare è assicurare i responsabili di questo crimine alla giustizia". I magistrati sono già al lavoro per identificare i proprietari dell’immobile, che dovranno rispondere di quanto previsto dal Codice Penale.