Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:51 - Lettori online 388
RAGUSA - 22/10/2009
Cronache - Ragusa: l’uomo aveva aggredito verbalmente dei medici al "Civile"

Ragusano violento picchia un Carabiniere, arrestato

Episodio analogo anche a Pozzallo, dove un tunisino ha aggredito un sottufficiale

Un ragusano piuttosto nervoso è stato arrestato in flagranza dai Carabinieri per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Le manette sono scattate per Salvatore Perez.

L’uomo, 50 anni, coniugato, operatore ecologico e già noto per reati specifici, aveva aggredito verbalmente i medici del pronto soccorso del «Civile» di Ragusa, dopodiché si era scagliato contro i militari dell’Arma intervenuti per sedare la lite. Uno dei Carabinieri ha riportato ferite guaribili in cinque giorni.

TUNISINO AGGREDISCE SOTTUFFICIALE A POZZALLO
di Calogero Castaldo

Arresto con rissa per un cittadino tunisino, in preda ai fumi dell’alcool, nella giornata di ieri, a Pozzallo. A finire in manette, secondo quanto riferito dai carabinieri della Motovedetta d’Altura, di stanza a Pozzallo, è stato Bounaquara Monuir, 42enne cittadino tunisino, ritenuto responsabile dei reati di resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali.

L’episodio, per certi versi, ha dell’incredibile. Dopo aver chiesto patente e libretto al tunisino, i carabinieri hanno avvertito un forte odore di alcool che fuoriusciva dal suo veicolo e, pertanto, il tunisino è stato invitato a seguire i militari presso l’ospedale «Maggiore» di Modica al fine di effettuare i previsti accertamenti di laboratorio tesi ad accertarne la guida in stato di ebbrezza.

Giunti all’ospedale, il tunisino ha rifiutato il test alcolemico che i dottori del nosocomio modicano gli avevano consegnato. Per tale motivo, Mounir è stato successivamente condotto presso la stazione dei carabinieri di Pozzallo per la stesura degli atti di natura amministrativa e penali conseguenti alla sua guida in stato di ebbrezza. Ed è stato proprio all’interno della caserma che il tunisino, ancora ebbro, forse, per l’alcool ingerito, si è scagliato contro un sottoufficiale della caserma di Pozzallo, ferendolo. Subito bloccato, dopo una breve colluttazione, i carabinieri hanno dapprima ammanettato il tunisino e poi si sono sincerati delle condizioni di salute del sottoufficiale.

L’uomo ferito ha, comunque, dovuto far ricorso alle cure del personale medico del Pte di Pozzallo. Il militare, a seguito di visita medica, è stato riscontrato affetto da un trauma contusivo alla mano, giudicato guaribile in sette giorni. Dopo le operazioni di foto segnalamento presso la Compagnia carabinieri di Modica, l’arrestato è stato tradotto al carcere di Modica.