Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 769
RAGUSA - 18/06/2009
Cronache - Strade pericolose in provincia

Due gravi incidenti stradali a Ragusa e Ispica

Tre i feriti, di cui due in prognosi riservata

Grave l’incidente autonomo che si è verificato nel pomeriggio di ieri sulla provinciale 49, strada che da Ispica conduce a Pachino. Un furgone «Citroen», che trasportava un carico ittico non indifferente, s’è ribaltato dopo un pericoloso tornante, la famigerata curva che segue il ponte sul torrente «Cipolla». Erano due le persone a bordo, padre e figlio. Quest’ultimo ha avuto la peggio. I sanitari del pronto soccorso dell’ospedale «Maggiore» di Modica hanno riservato la prognosi poiché sono state ritenute serie le condizioni in cui versa. Il giovane si trova ora ricoverato in Rianimazione e pare sia cosciente. Mentre, il padre ne avrà per trenta giorni. Diverse fratture lo costringono per il momento nel reparto Ortopedia del nosocomio.

I due uomini sono ben noti mercanti ittici di Ragusa, dove risiedono. Si tratta di V. P. 51 anni e di E. P. di 25. Percorrevano la provinciale 49, diretti verso Ispica, poiché erano stati ad acquistare merce al mercato ittico di Portopalo.

La dinamica dell’incidente risulta ancora incerta. Fino a tarda sera, ieri, gli agenti della Polizia municipale hanno trattenuto al Comando dei testimoni oculari. Secondo una prima ricostruzione, versione ancora tutta da accertare, pare che il furgone abbia sbandato proprio a causa dello stretto tornante e delle pessime condizioni nelle quali si trova il manto stradale.

Il mezzo è uscito fuori dalla carreggiata e poco dopo s’è ribaltato, sbalzando fuori dall’abitacolo E.P. frantumando il parabrezza. Il giovane è rimasto incastrato sotto il furgone. L’intervento immediato della Polizia municipale, che si è occupata dei rilievi del caso, e dei Carabinieri della Stazione di Ispica ha in modo probabile evitato che si consumasse il peggio.

Giunti sul posto i mezzi di soccorso, padre e figlio sono stati d’urgenza condotti al Maggiore di Modica, dove si trovano ora ricoverati.

I medici sperano di sciogliere presto la prognosi di E.P. nonostante le condizioni di salute del giovane siano state ritenute serie, il fatto che fosse cosciente nel momento in cui è giunto in ospedale ha incoraggiato.

RAGUSA: ANZIANO TRAVOLTO IN VIA ARCHIMEDE
Un anziano pedone ragusano di 76 anni è stato travolto da uno scooter ieri mattina, poco prima di mezzogiorno, in via Archimede. Il pensionato stava attraversando la strada quanto è stato centrato in pieno dal motociclo. Immediati i soccorsi. Il pedone si trova ricoverato al «Civile» in prognosi riservata per un grave trauma cranico. Pochi graffi e qualche contusione invece per il centauro, un ragusano di 35 anni.

E’ intervenuta la Polstrada per rilevare la dinamica. Il traffico veicolare ha subito lievi rallentamenti per via dei rilievi necessari prima della rimozione dello scooter dalla sede stradale.

Un tamponamento a catena si è invece registrato l’altra sera sulla provinciale Comiso – Santa Croce. Gli occupanti della auto coinvolte hanno subito ferite con prognosi dai quattro agli otto giorni.