Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1234
RAGUSA - 18/05/2009
Cronache - Francesco Cubisino è stato trovato cadavere in un casolare

Rinvenuto nel Messinese il corpo del "Mostro di Comiso"

Nel 1983 rapì, violentò e uccise due bambini comisani di 10 e 13 anni. Fu condannato a 30 anni di carcere

Era drammaticamente noto con il fin troppo chiaro appellativo di «Mostro di Comiso». Francesco Cubisino, 44 anni, è stato trovato morto in un vecchio casolare abbandonato, nelle campagne di Barcellona Pozzo di Gotto, nel Messinese. Il suo cadavere era in avanzato stato di decomposizione.

Francesco Cubisino era poco più che 18enne quando, il 29 giugno 1983, rapì, violentò, torturò e uccise a sprangate due bambini comisani di 10 e 13 anni: Alessandro Giudice e Gaspare Colombo. Un raccapricciante fatto di sangue che fece inorridire l’intera provincia iblea.

Per quella assurda carneficina, Francesco Cubisino fu arrestato e condannato a 30 anni di carcere. La pena venne poi ridotta per la buona condotta e, soprattutto, per le precarie condizioni di salute dell’assassino. «Il Mostro di Comiso» fu ricoverato nell’ospedale psichiatrico di Barcellona Pozzo di Gotto, dal quale uscì dopo qualche tempo.

Di lui si erano perse le tracce. Dopo alcuni lavori impieghi saltuari, Francesco Cubisino si era eclissato. Nessuno ne aveva più sentito parlare, fino al rinvenimento del suo cadavere nel casolare abbandonato. Non sono ancora chiare le cause del decesso: omicidio, suicidio o cause naturali. Gli investigatori non tralasciano nessuna pista e solo l´autopsia disposta dalla procura potrà fornire qualche certezza.