Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 810
RAGUSA - 27/02/2009
Cronache - Ragusa: operazione "Men in black" condotta nello Sciclitano

Polizia, Carabinieri e GdF: lotta all´immigrazione

Scoperti 13 immigrati non in regola con il permesso di soggiorno e impiegati in nero. Altri 4 romeni sono stati denunciati per ricettazione Foto Corrierediragusa.it

Giro di vite nei confronti degli extracomunitari. Polizia, carabinieri e guardia di finanza tengono sotto controllo il territorio e un paio di operazioni congiunte hanno consentito di arrestare tre tunisini e di identificare una ventina di stranieri residenti in particolar modo nello sciclitano. Importante si è rilevata la collaborazione dei residenti che hanno segnalato alcune situazioni poco chiare.

A Scicli e Donnalucata quaranta uomini tra carabinieri e finanzieri hanno passato al setaccio alle prime luci dell’alba numerose abitazioni e ritrovi. Quindici i magrebini identificati e privi di regolare permesso di soggiorno per cui sono stati deferiti all’autorità giudiziaria.

Altri due cittadini magrebrini di 22 e 23 anni sono stati invece segnalati dagli agenti del commissariato di Modica che hanno anche arrestato tre tunisini; si tratta di Ben Haj Brahim, 31 anni, Ali Bounaaoura, 24, e Hichem Bounaoura, 24 anni,colpevoli di non avere lasciato il territorio nazionale nonostante raggiunti di decreto di espulsione. Le forze dell’ordine continuano la loro azione preventiva accertando se le persone deferite hanno goduto di favoreggiamento per l’affitto delle loro abitazioni.

Questi arresti s´inquadrano nell´operazione congiunta contro l´immigrazione clandestina condotta da Carabinieri e Guardia di finanza nel corso della notte tra mercoledì e giovedì sul territorio provinciale, con particolare riferimento allo Sciclitano.

L´hanno chiamata "Men in black", ma non per il look né per le preferenze cromatiche degli immigratu, quanto piuttosto per la loro posizione lavorativa, del tutto inesistente, essendo irregolari. Stranieri "invisibili", dal momento che non figuravano in alcun modo nei documenti, ma in carne e ossa e tutti rigorosamente al lavoro quando le forze dell´ordine sono intervenute.

I militari hanno proceduto ad un fitto controllo del territorio per contrastare l’immigrazione clandestina, alla luce degli ultimi fatti di cronaca che hanno visto protagonisti gli stranieri.

Sono stati controllati locali pubblici, luoghi frequentati da stranieri e le loro abitazioni. Dieci immigrati che non avevano ottemperato al decreto d´espulsione dal territorio emesso dal questore, soggiornando illegalemente in territorio italiano. Per loro scatterà l´immediata espulsione. Altri stranieri sono invece risultati impiegati in nero nelle serre. Quattro romeni sono invece stati denunciati per ricettazione in concorso.