Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1207
RAGUSA - 26/12/2008
Cronache - Ragusa - Tentativi di truffa con soldi falsi alla vigilia di Natale

Ragusano e vizzinese arrestati per spaccio di banconote false

Solo un commerciante è stato beffato. Sequestrate 235 banconote da 20 euro. Indagini per arrivare ai falsari Foto Corrierediragusa.it

Le ultime spese alla vigilia di Natale con banconote false per i negozi del centro di Ragusa. Un donna di Vizzini e un ragusano sono stati arrestati da agenti della Squadra mobile e dell’Ufficio Prevenzione e Soccoso pubblico coordinati dal vice questore Francesco Marino.

Si tratta di Gianluca Giarrusso (nella foto), 26 anni, e di Rosanna Conti Taguali, 30 anni. La coppia, che risiede a Vizzini, è stata colta in flagranza di reato in corso Vittorio Veneto a Ragusa alla vigilia di Natale.

L’allarme è scattato verso le 18,30 del 24 dicembre. Alcuni commercianti hanno telefonato al «113» per riferire della presenza di una coppia di giovani che tentava più volte di spacciare banconote false ai danni di esercizi commerciali del centro cittadino. In un solo caso, i due giovani sono riusciti a beffare il commerciante.

Grazie alla efficiente rete di prevenzione disposta dal questore Giuseppe Oddo, le volanti della Polizia hanno localizzato la coppia a bordo di una mercedes in transito su Corso Vittorio Veneto. Immediatamente bloccati, i due venivano condotti in Questura per gli accertamenti di rito. Da una perquisizione personale e sul mezzo, sono state trovate 30 banconote da 20 euro false. Da una successiva perquisizione effettuata presso l’abitazione di Vizzini, la polizia ha rinvenuto e sequestrato altre 205 banconote da 20 euro false.

A quel punto per i due scattavano le manette e il trasferimento presso il carcere di Ragusa, dove hanno trascorso il Natale in attesa di essere giudicati per direttissimi dall’autorità giudiziaria. La polizia sta indagando per accertare i canali di approvvigionamento delle banconote false.

Rosanna Conti Taguale Le banconote fasulle sequestrate dalla Polizia