Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 732
RAGUSA - 10/12/2008
Cronache - Ragusa - La Polizia smaschera la banda del centro storico

Furti in piazza Cappuccini, due arresti e altrettante denunce

Manette per Giuseppe Lo Bue e Giuseppe Iacono. Per altri due solo una denuncia. Recuperata parte della refurtiva Foto Corrierediragusa.it

Arrestati i presunti ladri di via Migliorisi, piazza Cappuccini e dintorni dove la notte scorsa hanno cercato di razziare in lungo e in largo senza mostrare preferenze fra bar, generi alimentari, market, panifici, negozi d’accessori per la casa, ecc. In alcuni casi è stato facile entrare, in altri più difficoltoso, in altri ancora impossibile. Poi qualcuno dei passanti ha notato gli strani movimenti e i malviventi sono andati via.

Le indagini della Polizia hanno portato, come accennato, all´arresto di due presunti ladri: si tratta di Giuseppe Lo Bue e Giuseppe Iacono (da dx nella foto in alto), entrambi di 19 anni. Quest´ultimo è stato sorpreso sotto la pioggia battente dagli agenti con un piede di porco sotto il giubbotto. Per i due l´accusa è di furto aggravato in concorso. In casa di Lo Bue la polizia ha latresì rinvenuto della merce trafugata nei giorni scorsi dai negozi. Per il giovane è scattata anche l´accusa di ricettazione.

Altri due presunti complici sono stati individuati in queste ultime ore. Essendo trascorsa la flagranza, però, i due sono stati denunciati a piede libero. Si tratta di due ragazzi di 22 e 18 anni.

La banda di ladri si era data da fare la notte fra mercoledì e giovedì. I commercianti avevano trovato alcune porte esterne aperte e altre con segni d´effrazione lasciati dai piedi di porco o attrezzi da scasso. Ce ne sono stati di furti a Ragusa, però mai così in serie e in contemporanea in una notte, uno dopo l’altro.

I malviventi sono riusciti a razziare a malapena pochi spiccioli, molti in monete da uno e due euro. Il primo dei commercianti che s’è accorto del furto o del tentato furto ha fatto il passa parola e di buon mattino sono cominciati i sopralluoghi della Polizia, che a distanza di 24 ore ha individuato e arrestato i presunti malavitosi.