Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1518
RAGUSA - 21/11/2008
Cronache - Ragusa – Marito e moglie si portavano appresso il figlioletto

Una condanna e un´assoluzione per la coppia che spacciava

Un anno e sei mesi per Francesco Vico. Assolta Concetta Pizzo Foto Corrierediragusa.it

Un condanna e un´assoluzione per la coppia pozzallese che aveva avviato un´attività di spaccio a conduzione familiare di cannabis indica, portandosi appresso il figlioletto di appena 4 anni a Marina di Ragusa, nei pressi di una nota discoteca.

Concetta Pizzo (nella foto), 27 anni, è stata assolta ai sensi dell´articolo 530 del codice di procedura penale, che mantiene in vita la vecchi ainsufficienza di prove. Tutta la responsabilità se l´è assunta il marito Francesco Vico, 32 anni, che ha patteggiato la pena di un anno e sei mesi di carcere e duemila euro di multa. I due sono stati processati per direttissima dal giudice del tribunale di Ragusa.

Erano stati gli agenti della Squadra mobile di Ragusa, coordinati dal vice questore Francesco Marino, ad avvistare i due coniugi lungo il litorale ibleo, nei pressi di una discoteca. Erano le 19,30 di martedì quando i poliziotti, attirati dal fare sospetto della coppia, avevano deciso di effetturare un controllo e di perquisire la vettura.

I due erano stati trovati in possesso di 150 grammi di cannabis suddivisa in dosi. Altri 10 grammi erano custoditi dentro l’abitazione dei coniugi, dove erano stati rinvenuti anche 75 euro in banconote di vario taglio.

Mentre spacciavano, marito e moglie lasciavano il figlio in macchina, con la droga a portata di mano.

Francesco Vico