Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 21 Settembre 2018 - Aggiornato alle 15:21
RAGUSA - 24/02/2018
Cronache - I servizi di controllo lungo la fascia costiera

Refurtiva recuperata dai carabinieri: era in possesso di 2 tunisini

Per i 2 stranieri è scattata la denuncia Foto Corrierediragusa.it

I carabinieri della compagnia di Ragusa, impegnati nei controlli sulla fascia costiera per prevenire i furti in abitazione, la notte scorsa, nell’ambito dell’operazione «Case sicure», hanno effettuato diversi controlli. Durante il servizio notturno di perlustrazione i militari, transitando nei pressi di alcune villette, hanno ispezionato veicoli e furgoni. Fermata un’autovettura sospetta i militari hanno accertato che all’interno vi erano diversi oggetti tra i quali: un frigorifero marca LG di colore bianco; 2 lavelli in acciaio inox a un pozzetto; un lavello in acciaio inox a due pozzetti; una cucina a gas a quattro fuochi; un televisore 21 pollici; 2 ruote di ciclomotore, con relativo motore e con gomma; una macchina completa passa pomodoro, pentole e un forno a microonde.

L’occupante della macchina, un tunisino di 42 anni, si stava dirigendo insieme ad un connazionale a Palermo da dove si sarebbero imbarcati per raggiungere Tunisi. Tuttavia sono stati bloccati con la refurtiva di furti avvenuti presumibilmente sulla fascia costiera, tra i comuni di Marina di Ragusa, Santa Croce Camerina e le località di Punta Secca e Punta Braccetto. I due tunisisni sono stati denunciati per ricettazione, mentre la merce è stata sequestrata e trattenuta in caserma in attesa di riconoscimento e restituzione ai legittimi proprietari. I carabinieri invitano dunque i cittadini che hanno subito un furto a provare a riconoscere oggetti di loro proprietà così da collaborare per capire da dove la refurtiva sia stata rubata.