Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 22 Settembre 2018 - Aggiornato alle 23:45
RAGUSA - 24/02/2018
Cronache - In manette è finito un 30enne ragusano

Minaccia di morte la ex compagna e i familiari e le devasta il negozio

La donna, esasperata, aveva denunciato tutto in questura Foto Corrierediragusa.it

Una famiglia intera tenuta sotto scacco da uno stalker che aveva preso di mira la sua ex compagna e, di riflesso, tutti coloro che la proteggevano dalle sue persecuzioni. Un incubo durato mesi nel corso dei quali il 30enne ragusano, ora finito in manette, avrebbe devastato anche il negozio dove lavorava la donna, che veniva pedinata e minacciata pesantemente ogni giorno. Alla fine la vittima, esasperata, ha presentato denuncia in questura, l’unico modo possibile per mettere fine a questa spirale di violenza. E così, dopo le indagini, il 30enne di Ragusa, che non si era mai rassegnato alla fine della relazione, dalla quale era nato un bambino, è stato arrestato.

Sia la donna che i suoi familiari hanno raccontato tutti gli episodi e le minacce ricevute dallo stalker, che li aveva fatti sprofondare in un vortice di tensione e angoscia. In piena notte l’uomo avrebbe tempestato di telefonate, con minacce di morte, i fratelli della donna. In un’altra occasione lo stalker avrebbe gravemente danneggiato l’auto del padre della vittima, parcheggiata sotto casa, e distrutto lo scooter del fratello minorenne.

Come accennato, l’uomo si sarebbe anche recato nel negozio dove la donna lavorava, minacciandola di morte e devastando il locale. Dopo aver raccolto tutte le prove a carico in una corposa informativa trasmessa alla procura iblea, l’uomo è stato dunque sottoposto agli arresti domiciliari per il reato di atti persecutori aggravati.