Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 24 Giugno 2018 - Aggiornato alle 16:04
RAGUSA - 20/02/2018
Cronache - L’uomo è stato fermato lungo la provinciale 25

Viaggiava al volante di una Panda con cocaina e bimba di 5 anni

La piccola è stata riconsegnata al padre Foto Corrierediragusa.it

Viaggiava sulla provinciale 25 al volante di una Fiat Panda e, alla vista del posto di controllo dei carabinieri, invece di fermarsi all´alt ha pigiato sull´acceleratore, gettando un involucro dal finestrino e tentando di speronare e tamponare l’auto di servizio dei militari. Dopo un breve inseguimento i militari dell’Arma sono riusciti a bloccare la Panda e, in quel momento, si accorgevano che sul sedile anteriore del passeggero vi era una bambina di 5 anni in preda ad una crisi di pianto. I carabinieri hanno quindi messo in sicurezza la minore mentre il soggetto, che si scaraventava nel frattempo verso i militari con gomitate e pugni, veniva bloccato. A seguito del controllo i carabinieri hanno accertato che l´uomo, poco prima, si era disfatto di un involucro di plastica contenente 12 grammi di cocaina e possedeva la somma contante di 350 euro, ritenuto provento dello spaccio. A seguito di perquisizione domiciliare l´uomo è stato sorpreso con ulteriori 18 grammi di cocaina, di un bilancino di precisione, diversi cucchiai intrisi di sostanza e materiale vario per il confezionamento. Il soggetto in questione veniva è stato identificato in un albanese di 24 anni, domiciliato a Ragusa, con precedenti penali.

La bambina, invece, soccorsa dai carabinieri, era spaventata ed impaurita e si lanciava tra le braccia di un militare, chiedendo aiuto e di poter tornare a casa. La piccola, una volta rassicurata, è stata condotta in caserma e riconsegnata al padre, ovvero il cugino dell´albanese, che è stato rinchiuso nel carcere di Ragusa. Pare che il genitore della piccola fosse all´oscuro del fatto che si trovasse in compagnia del cugino.