Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1063
RAGUSA - 13/11/2008
Cronache - Ragusa - Per reati in violazione delle norme sulla caccia

Quattro cacciatori denunciati dalla Polizia provinciale

In totale sono stati controllati 400 cacciatori
Foto CorrierediRagusa.it

Denunciati 4 cacciatori dalla Polizia Provinciale per reati in violazione delle norme sulla caccia. All’autorità Giudiziaria sono stati segnalati P.S., di 66 anni e S.S. di 56 anni, entrambi residenti a Rimini, che sono stati denunciati per avere esercitato l’attività venatoria (caccia di allodole) alla periferia di Modica, contrada Miglifulo, con l’ausilio di mezzi vietati (richiami acustici). Agli stessi sono stati sequestrati i fucili da caccia nonché 76 cartucce a pallini e 2 richiami elettroacustici e relativi accessori, nonché la selvaggina abbattuta.

Altre due denunce hanno riguardato i cittadini tunisini A.H. di anni 42 e S. A. di anni 31, entrambi residenti a Vittoria, che sono stati sorpresi (in collaborazione con le Guardie Volontarie dell’ associazione Arcicaccia di Vittoria) in contrada Brancati, a svolgere uccellagione (pratica illegale di caccia attuata con l´impiego di dispositivi fissi e finalizzata alla cattura indiscriminata e di massa della selvaggina) mediante trappole per la cattura di uccelli. Gli stessi sono stati denunciati per «furto venatorio» (la fauna selvatica è «Patrimonio indisponibile dello Stato») e per maltrattamento di animali.

Con quest’ultima denuncia, la Polizia Provinciale ha controllato oltre quattrocento cacciatori dall’apertura della stagione venatoria 2008/2009 ad oggi, con la denuncia di complessive 28 persone all’Autorità Giudiziaria per le ipotesi di reato previste e punite dalla normativa in materia venatoria e con il sequestro di 28 fucili, 7 furetti e 10 richiami acustici; mentre sono 21 le infrazioni amministrative accertate per violazioni alla normativa sulla caccia.

L’attività di controllo proseguirà senza sosta e sarà ulteriormente rafforzata nei prossimi giorni soprattutto in concomitanza dell’arrivo sul territorio provinciale di alcune specie migratorie (germano reale e altre specie acquatiche).