Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1004
RAGUSA - 07/11/2008
Cronache - Ragusa - Commercianti modicani truffati da un ragusano

Vestiti e scarpe per 2 mila euro acquistati con assegni fittizi

La Squadra mobile recupera la merce. Denunciato l’impostore, abituato a raggiri del genere Foto Corrierediragusa.it

Acquista merce e paga con assegni di conto corrente inesistente. Sembrano reati d’altri tempi ma c’è ancora chi li commette e chi ci casca. Un ragusano di 64 anni, P.F. già noto alle forze dell’ordine per le sue truffe e sostituzione di persona, è stato denunciato dagli uomini della Squadra mobile di Ragusa per avere comprato capi di abbigliamento e calzature griffati presso due negozi del centro storico di Modica, pagati con assegni fasulli. Si era presentato negli esercizi commerciali insieme ai familiari, aveva visto e provato i capi e infine li aveva «acquistati».

Valore della merce acquistata, 2 mila euro. Scoperta la «bidonata» i commercianti modicani si sono rivolti direttamente alla Procura della Repubblica di Modica, che ha delegato la Squadra mobile di Ragusa a effettuare la perquisizione domiciliare presso l’abitazione del ragusano sospettato di essere stato l’autore della truffa.

Nel corso della perquisizione domiciliare, tutt’altro che facile perché il truffaldino risultava abitare in una casa diversa da quella indicata nella residenza anagrafica, gli inquirenti hanno rinvenuto capi d’abbigliamento e calzature griffati corrispondenti a quelli denunciati dai commercianti.