Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 23 Novembre 2017 - Aggiornato alle 10:53 - Lettori online 718
RAGUSA - 11/09/2017
Cronache - La donna ha chiamato la figlia che ha fatto fuggire il truffatore

Tentata truffa dello specchietto

E’ accaduto domenica mattina in centro Foto Corrierediragusa.it

La «truffa dello specchietto» è un classico che i delinquenti non accennano a "mettere nel cassetto". Anzi. E così è accaduto che domenica mattina, in una zona centrale della città, una signora in auto ha incrociato un’altra macchina. Ha sentito un botto, si è fermata e dall’altra autovettura è sceso un signore che ha detto di essere stato lievemente tamponato dalla signora. con la rottura, per l´appunto, dello specchietto. La signora si è quindi allarmata e ha deciso di telefonare alla figlia, la quale aveva chiesto di parlare con l’automobilista, che, nel frattempo, chiedeva un risarcimento economico in contanti pari a 150 euro, in modo da non far intervenire l’assicurazione e le forze dell’ordine. La figlia si è subito insospettita e ha dunque chiesto di conoscere le generalità dell’automobilista.

A questo punto, in maniera repentina l’uomo ha tagliato corto la discussione e se n’è subito andato. Della serie: diffidare sempre da certi soggetti e far valere le proprie ragioni chiedendo subito le generalità e chiamando i parenti più stretti (come ha saggiamente fatto la signora) o direttamente le forze dell´ordine.