Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 19 Novembre 2017 - Aggiornato alle 0:04 - Lettori online 564
RAGUSA - 18/05/2017
Cronache - In manette un rumeno 45enne senza fissa dimora

Furto di un quintale di "oro rosso"

Intervento delle volanti dopo l’allarme dei residenti Foto Corrierediragusa.it

E’ stato bloccato e arrestato dagli uomini dell’Ufficio Volanti della Questura di Ragusa un rumeno 45enne, senza fissa dimora, colto nella flagranza del reato di furto aggravato di un ingente quantitativo di cavi in rame, il cosiddetto "oro rosso", depredato all’interno di un ex mulino. L’uomo, dopo aver avuto abusivamente accesso allo stabilimento, con l’utilizzo di una tenaglia di ferro aveva divelto l’intero impianto elettrico, strappando dalle rispettive canalette tutti in cavi elettrici per ricavarne il rame presente al suo interno. L´uomo aveva anche totalmente distrutto un macchinario utilizzato come argano, riuscendo a recuperare un altro elemento metallico in rame di notevole spessore. L’edificio, di grandi dimensioni, era stato letteralmente depredato di ogni filo elettrico presente al suo interno permettendo al 45enne rumeno di accumulare un quantitativo di quasi un quintale di materiale elettrico da cui estrarre il prezioso metallo ormai conosciuto come oro rosso.

I movimenti dell’uomo erano stati però notati da alcuni cittadini che avevano segnalato al 113 la presenza sospetta nella struttura. Gli agenti hanno quindi sorpreso l’uomo intento a trafugare gli ultimi spezzoni di cavi di rame ancora presenti. Il rumeno aveva tentato una disperata fuga, ma, dopo un inseguimento a piedi, era stato raggiunto e bloccato. La grande quantità di cavi elettrici, di varie dimensioni e spessore, erano parzialmente nascosti all’interno di alcuni sacchi, pronti per essere trasportati altrove. Il proprietario della struttura, arrivato dopo l´allarme, ha dunque sporto denuncia a carico del ladro finito in manette.