Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 20 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 9:16 - Lettori online 813
RAGUSA - 27/04/2017
Cronache - Tutto è successo ieri sera a poche ore di distanza

Due incidenti stradali tra 4 auto con 7 feriti

Al lavoro vigili del fuoco e polizia stradale Foto Corrierediragusa.it

Due incidenti stradali con 7 feriti e 4 veicoli coinvolti a poche ore di distanza l´uno dall´altro ieri sera. Uno scontro tra una Nissan Qashqai bianca e un´Alfa Romeo 147 si è verificato in contrada Camemi, sulla Ragusa mare. Sono rimaste ferite le due donne che viaggiavano nel suv. Ferito in maniera più grave anche il giovane alla guida della 147. Tutti sono stati trasportati in ospedale e nessuno di loro sarebbe in pericolo di vita. Ancora da accertare le cause dello scontro frontale: la Nissan viaggiava in direzione Marina di Ragusa quando ha impattato contro la 147 che sopraggiungeva dall´opposto senso di marcia. Per liberare i feriti dai mezzi sono intervenuti i vigili del fuoco e poi le ambulanze li hanno trasportati in ospedale a Ragusa.

L´altro incidente stradale si è verificato lungo la statale 514 Ragusa Catania. In questo caso sono venute a collisione frontalmente una Fiat 500 e una Opel Tigra. Nell´utilitaria viaggiavano 2 donne di Santa Croce Camerina di 62 e 68 anni che se la sono cavata rispettivamente con prognosi di 20 e 7 giorni ciascuno. Nella Opel viaggiavano invece 2 giovani di Comiso di 25 e 26 anni che hanno riportato ferite giudicate guaribili dai medici rispettivamente in 30 e 20 giorni. Il 25enne è stato trasportato in elisoccorso al "Cannizzaro" di Catania ma non è in pericolo di vita. Le cause dello scontro sono in fase di accertamento da parte della polizia stradale, intervenuta sul posto per i rilievi di rito.

Nella foto di Italreport l´incidente di contrada Camemi sulla Ragusa mare